SCAFA CAST-LANCIANO 1-3: I ROSSONERI TORNANO A RUGGIRE

Settima vittoria stagionale e allungo sulle inseguitrici

Il Lanciano rialza prepotentemente la testa e riscatta l’immeritata sconfitta di Val Di Sangro con un 3-1 in rimonta sul campo dello Scafa. Del Grosso schiera la stessa formazione scesa in campo a Montemarcone eccezion fatta per La Selva, che tira il fiato e viene sostituito da Omar Shipple, che compone il tridente offensivo con Sardella e Capitan Di gennaro.

Avvio shock per i rossoneri: al 5’ minuto lo Scafa passa in vantaggio con un colpo di testa di Traoré che finalizza al meglio un cross da destra anticipando Piero Scudieri. Entrambi i giocatori rimangono feriti nell’occasione e sono costretti a proseguire il match con una vistosa fasciatura al capo. Al 19’ arriva la prima occasione per il Lanciano con Francesco Di Gennaro che si gira e conclude a lato di poco dai venti metri. Due minuti più tardi Antonio Petrone sfiora il goal con un gran destro da venticinque metri che trova una grande risposta dell’estremo difensore biancazzurro. Al 31’ arriva il pareggio frentano: Mario Quintiliani si presenta sulla battuta di un calcio di punizione da trequarti campo; la preparazione per il tiro con la lunga rincorsa elude la retroguardia avversaria che si dimentica di Lorenzo Sardella servito sulla destra; il classe ’97 esplode un destro terrificante che si insacca sotto l’incrocio. Per l’esterno ex Francavilla sono quattro centri in campionato, sei stagionali contando le due realizzazioni in Coppa Italia. Dopo un solo giro di lancette il Lanciano sfiora la rete del sorpasso: grande azione di Quintiliani sulla sinistra; la mezz’ala rossonera serve Shipple che non riesce ad impattare il pallone nel cuore dell’area di rigore. Si va al riposo sul punteggio di 1-1, con il pallino del gioco saldamente in mano agli ospiti, ma con un gran primo tempo disputato dai padroni di casa che hanno dato molto filo da torcere ai rossoneri.

 La seconda frazione vede l’ingresso di Andrea La Selva al posto dell’infortunato Sardella. Proprio l’esterno classe ’93 si scatena al 6’ sulla fascia destra, salta due avversari ed effettua un cross basso per Francesco Di Gennaro che al volo mette a segno il suo quinto centro in campionato, sesto stagionale e trentesimo con la maglia del Lanciano. La pioggia battente condiziona l’andamento della ripresa, ma il Lanciano concede pochissimo ai padroni di casa che non gettano mai la spugna fino al minuto 40’, quando ancora La Selva recupera un pallone a centrocampo, duetta con Tarquini e si rende protagonista di un coast to coast di quaranta metri palla al piede che si conclude con una rete meravigliosa. Per l’esterno frentano sono sette centri in campionato, accompagnati da altrettanti assist decisivi che confermano un avvio di stagione da incorniciare.

La rete di La Selva pone il sigillo definitivo sul match: il Lanciano porta a casa una vittoria preziosissima che proietta Di Gennaro & Co. a quattro lunghezze sulle inseguitrici in vista del match contro il Sulmona di domenica prossima, prima del trittico di gare che attende i rossoneri a cavallo tra ottobre e novembre.