SANT’ANNA-LANCIANO 1-3: QUINTILIANI E PETRONE SUGLI SCUDI SOTTO IL DILUVIO DI SAMBUCETO

Tris rossonero con le firme dei centrocampisti

Diciottesima vittoria stagionale per il Lanciano sotto la pioggia battente di Sambuceto contro un coriaceo Sant’Anna. Mister Del Grosso deve fare a meno ancora di Boccanera sulla fascia destra, occupata ancora una volta dal mancino De Santis con il classe 2001 Quacquarelli sull’out di sinistra. A completare il pacchetto arretrato l’altro 2001 Sinopoli tra i pali e la solita coppia centrale composta da Natalini e Scudieri. A centrocampo rifiata Verna e ritrova una maglia da titolare, la prima nel 2019, il motorino Antonio Petrone, affiancato da Avantaggiato e Quintiliani. Al centro dell’attacco torna titolare Tarquini a completare il tridente con Sardella e La Selva.

Partenza prepotente del Lanciano che sfiora per due volte la rete nei primi dieci minuti di gioco prima con un sinistro alto di Tarquini, poi con un colpo di testa di La Selva che termina fuori di un soffio a pochi passi dalla linea di porta su torre di Scudieri. Al 16’ i frentani passano con un destro a incrociare di Quintiliani dal vertice destro dell’area di rigore che vale il goal dello 0-1. Il Lanciano sfiora il raddoppio in tre occasioni attorno alla metà del primo tempo con Tarquini, Quintiliani e Sardella, ma i tentativi vengono vanificati dai legni e dai grandi interventi di Muscato.  Poco dopo la mezz’ora ancora uno scatenato Quintiliani regala il raddoppio ai rossoneri con un meraviglioso sinistro a giro che termina sotto l’incrocio su assist di La Selva. La mezz’ala classe ’90 raggiunge quota dieci centri stagionali, primo centrocampista ad entrare in doppia cifra per quanto riguarda il campionato. Due minuti più tardi i padroni di casa accorciano le distanze con un tocco in mischia di Desiderio sugli sviluppi di un corner da sinistra. La prima frazione termina con il grande intervento di Muscato sul tentativo di Tarquini a ridosso dell'area piccola. 

La prima occasione della ripresa porta ancora la firma di Tarquini dopo due giri di lancette, ma il suo destro termina questa volta lento tra le braccia di Muscato. La prima mezz’ora della seconda frazione è avara di emozioni, complice un campo allentato dalla pioggia battente ed un gioco spezzettato da un’ingente quantità di falli da entrambi i lati. Al 31’ si rivede il Lanciano con un destro al volo del neo-entrato Cianci che termina fuori di un soffio. Al 39’ il tentativo di Di Gennaro viene vanificato da un grande intervento di Muscato sul primo palo. Il tris frentano arriva al minuto 42 con un destro al veleno di Petrone da 25 metri che si insacca all’angolino. Secondo centro in campionato per il rientrante centrocampista campano classe '94.

Altra vittoria di fondamentale importanza per il Lanciano in una partita estremamente insidiosa contro una compagine, il Sant'Anna, che ha dimostrato di meritare ben'altra classifica. Domenica al Biondi arriva il Bucchianico, alla ricerca di punti salvezza e con soli tre punti di margine sulla zona rossa della classifica.