LANCIANO-SAMBUCETO 1-0: RUGGITO FRENTANO CON UNA PRESTAZIONE PREPOTENTE

Gragnoli decide con una zampata il big match della tredicesima di Eccellenza

Il Lanciano rialza la testa e lo fa con una prestazione gagliarda, mettendo alle corde il Sambuceto e ottenendo tre punti pesantissimi nel momento più difficile della gestione De Vincentiis. I frentani si riprendono di prepotenza la seconda posizione in classifica, e prepotente è anche il goal decisivo, quello di Gragnoli, che nel momento più delicato regala la miglior prestazione in rossonero. Ad emergere nel grigio pomeriggio del Biondi è la squadra, una squadra orfana del suo capitano Natalini che, prima di oggi, non aveva mai saltato una partita da settembre 2017, sempre in campo in campionato e sempre per novanta minuti. A rimpiazzare il centrale classe ’90 c’è Boccanera, che non vedeva il campo da due mesi e che regala, a distanza di tempo, una prestazione impeccabile. Una ulteriore nota positiva per i ragazzi di Di Pasquale è l’organizzazione dimostrata dopo l’espulsione di De Santis: appena dopo il goal l’episodio poteva pesare come un macigno; il tecnico frentano sposta però Shipple sull’out basso di sinistra, e la conseguenza è un Lanciano che blinda il risultato rischiando addirittura in un paio di occasioni di raddoppiare. Smentito infine il luogo comune: i rossoneri sanno vincere anche senza i goal di Miccichè, con l’attaccante marsicano che fornisce una enorme prestazione di sacrificio che mette in risalto delle qualità finora celate.

Il primo tentativo è di marca viola, con il traversone di Ferrante che non viene raccolto da Lalli sul secondo palo. Al 3’ prima palla goal per il Lanciano, con il sinistro di Shipple sporcato da un difensore sul quale si avventa Miccichè che sbatte però sul reattivo De Deo. Al 7’ Gragnoli prende le misure alla porta viola con un colpo di testa che termina centrale. Al 9’ un’azione ben congeniata del Lanciano si chiude con il destro alto di Verna da buona posizione. Poco prima della mezz’ora Miccichè ha una buona occasione con un calcio piazzato dal limite dell’area, la battuta a rete sotto la barriera è però troppo centrale. Episodio dubbio sul finale della prima frazione, quando il direttore di gara annulla una rete a Gragnoli per un presunto fallo in attacco.

La ripresa si apre subito con l’episodio che deciderà l’incontro: sugli sviluppi di un fallo laterale da destra Daniele Gragnoli si avventa sul pallone vagante in area e trafigge De Deo con una torsione da sparviero che gli vale il quarto centro in campionato. A pochi secondi dalla gioia del goal doccia gelata per il Lanciano: De Santis commette fallo nell’area avversaria, il direttore di gara estrae il secondo giallo e lascia i rossoneri in dieci. Petrone & Co. tuttavia non si disuniscono, Shipple viene spostato sulla fascia sinistra della retroguardia frentana e fornisce una prestazione sostanzialmente perfetta, annullando di fatto tutti i tentativi viola sul suo versante. Nonostante l’uomo in meno le opportunità da rete della ripresa sono tutte di marca frentana; al 13’ ci prova Verna su suggerimento di Miccichè, bravo De Deo a bloccare. Al quarto d’ora fuga sulla sinistra di Miccichè e destro abbondantemente a lato. In pieno recupero Polisena sguscia nei pressi della bandierina, serve Verna che prolunga per Petrone che conclude a sua volta con un destro che si infrange sui pugni di De Deo.

Applausi scroscianti del Biondi e testa già rivolta alla trasferta di alta classifica in casa dell’Alba Adriatica di domenica prossima, altro big match per i rossoneri, con la determinazione e la voglia di proseguire al massimo dopo aver ritrovato il sorriso nel match odierno ed aver ripreso un discorso interrotto bruscamente poco meno di venti giorni fa.

LANCIANO: Forti, Caniglia, De Santis, Sassarini, Lucarino, Boccanera, Micciché (45’ st Di Rocco), Petrone, Gragnoli (26’ st Polisena), Verna, Shipple. A disposizione: Di Vincenzo, Tidiane, Quintiliani, Sardella, Zela, Giancristofaro, Ciaccio.

Allenatore: Giuseppe Di Pasquale.

SAMBUCETO: De Deo, Rosati, Mozzoni (38’ st Scutti), Perrotta (10’ st Criscolo), Iarocci, Vitale, Camperchioli (40’st Colecchia), Ferrante (1’ st Paravati), Lalli, Cichella, Selvallegra (26’ st Tucci). A disposizione: Carità, Cinquino, Natale, Di Nisio.

Allenatore: Fabio Montani.

Arbitro: Di Cola di Avezzano.

Reti: 5’ st Gragnoli.

Ammoniti: De Santis (x2), Forti e Di Pasquale per il Lanciano; Cichella, Perrotta e Lalli per il Sambuceto.

Espulsi: De Santis.

Spettatori: 350 circa.

Foto Uranio Ucci.