LANCIANO-ANGIZIA LUCO 1-0: TERZO SUCCESSO CONSECUTIVO PER I FRENTANI

Decide ancora una volta bomber Micciché

In una partita non particolarmente ricca di emozioni il Lanciano supera l’Angizia Luco al Biondi con il minimo scarto ma, nota positiva, senza subire reti per la prima volta in campionato. Frentani che dunque inanellano la terza vittoria consecutiva facendo fronte alla perfezione anche al leggero turnover adottato da mister Di Pasquale, con Boccanera al centro della difesa al posto di Lucarino, Sassarini in mediana per Verna e Polisena in avanti per Gragnoli. Immutato il resto della formazione che tre giorni fa aveva espugnato Montesilvano.

Primo tempo estremamente equilibrato con il pallino del gioco in mano al Lanciano ed un’Angizia molto accorta e compatta all’interno della propria metà campo a difesa della porta di Sinato in attesa dello spiraglio giusto per colpire in contropiede. La prima occasione seppur non nitida dell’incontro arriva dopo 11 minuti, quando Albertazzi conclude alto dalla distanza senza impensierire Forti. Per vedere il Lanciano pungere dalle parti dell’area di rigore biancazzurra bisogna aspettare circa mezz’ora: è il 33’ quando Quintiliani prova ad impensierire Sinato con una punizione che non sortisce però l’effetto sperato. L’ultima occasione dei primi 45 minuti arriva poco prima dello scadere con il destro potente ad incrociare di Polisena deviato con la punta delle dita in corner da Sinato.

La ripresa si apre come si era chiusa la prima frazione: è proprio Polisena infatti dopo 5 minuti a creare il primo pericolo di marca rossonera con un destro a incrociare velenoso bloccato in tuffo da Sinato. Al 17’ Shipple semina il panico sulla fascia destra ed effettua un tiro cross bloccato in due tempi sempre dall’estremo difensore marsicano. Al 20’ l’azione chiave: grande apertura di Sassarini all’altezza della metà campo diretta a Micciché che controlla, vince il duello con Fellini e trafigge Sinato con un destro imprendibile che si insacca all’angolino lontano. Quarto goal in tre partite in maglia rossonera per l’attaccante classe ’91. Sei minuti più tardi gli ospiti provano a rialzare la testa con Dalessio, ma il suo destro da ottima posizione viene smorzato dalla retroguardia frentana sulla traversa. Al 33’ Micciché fa tremare il Biondi con una punizione magistrale dai 30 metri che si stampa sull’incrocio dei pali dopo aver scavalcato la barriera. A pochi istanti dallo scadere altro legno per il Lanciano con Quintiliani che colpisce in pieno il palo con un sinistro a giro dal limite dell’area.

Prosegue dunque la marcia dei rossoneri attesi domenica dalla difficile trasferta di Nereto. Buono il filotto di vittorie, tanti segnali positivi ma ancora tanta strada da fare in un campionato di Eccellenza che si prospetta con il passare delle giornate sempre più combattuto ed avvincente.

LANCIANO (4-3-3): Forti, Caniglia, De Santis, Sassarini, Boccanera, Natalini, Micciché, Petrone (25’ st Verna), Polisena (12’ st Gragnoli), Quintiliani, Shipple (36’ st Sardella). A disposizione: Di Vincenzo, Lucarino, Minchillo, Zela, Malvone, Tidiane.

Allenatore: Giuseppe Di Pasquale.

ANGIZIA LUCO (4-4-2): Sinato, Fellini (26’ st Margagliotti) , Fantozzi (16’ st Maceroni), Imbriola, R. Venditti, Ciaprini, Dalessio (28’ st Capaldi), Albertazzi (30’ pt Di Girolamo), Santirocco, Stornelli, Guerra. A disposizione: Ciccariello, Cherubini, E. Venditti.

Allenatore: Gianluca Giordani.

Reti: Micciché 20' st

Arbitro: Speziale di Pescara.

Ammoniti: Fantozzi, Caniglia, Quintiliani.

Spettatori: 500 circa.

Foto Andrea Franco Colacioppo